Casa  /  Tutto · XNUMX€ saas  / Il test A/B è una buona idea per le startup SaaS?

Il test A/B è una buona idea per le startup SaaS?

L' settore globale del software come servizio (SaaS) nel 2022 sta crescendo rapidamente a un tasso medio del 18% su base annua con un valore di mercato stimato di 172 miliardi di dollari. 

Pertanto, per sopravvivere e prosperare, è necessario disporre di un approccio e di una metodologia solidi per le campagne di marketing dei prodotti. Ciò significa che la sperimentazione dovrebbe essere integrata nei tuoi processi. 

Provare metodi di test semplici ma efficaci, in particolare i test A/B, ti permetterebbe di sapere se le tue campagne funzionano, per confrontare quali caratteristiche del prodotto sono più efficaci delle altre o per scoprire se il tuo messaggio risuona o meno. 

Come avvertimento, tuttavia, il lancio di campagne senza avere processi di test strutturati potrebbe comportare uno spreco di denaro, tempo e fatica a causa delle ipotesi incomprensibili da testare. 

Ecco perché, prima di approfondire i test A/B per la tua attività SaaS, è importante stabilire innanzitutto i vantaggi e gli svantaggi di eseguirli.

Valutare i pro e i contro dei test A/B per le startup SaaS

Test B per startup SaaS

Il test A/B può essere uno strumento prezioso per le startup SaaS perché consente loro di testare nuove funzionalità o modifiche al loro prodotto prima di distribuirle a tutti gli utenti. Ciò può contribuire a garantire che i cambiamenti abbiano un impatto positivo sull'azienda, ad esempio un aumento delle entrate o una maggiore soddisfazione del cliente. 

Tuttavia, ci sono alcuni inconvenienti nel test A/B. 

Ad esempio, impostare ed eseguire i test può richiedere molto tempo ed essere costoso, e c’è sempre il rischio che i risultati possano non essere significativi. Come startup, c'è la realtà di non essere in grado di generare enormi quantità di traffico di utenti per un prodotto o servizio per fornire una raccomandazione conclusiva. 

Anche se, come soluzione a questa situazione difficile, puoi massimizzare la generazione di lead SaaS attraverso l’inbound marketing.

Nel complesso, i test A/B possono essere uno strumento utile per le startup SaaS, ma è importante valutare i costi e i benefici prima di decidere se utilizzare o meno questo metodo.

Vantaggi derivanti dall'esecuzione di test A/B 

Test B per startup SaaS

Trasferimento da aeroporto a Sharm gestione di progetti per SaaS otterrà una spinta enorme e onnicomprensiva con i test A/B! Ecco come:

1. Costi di sviluppo più economici.

Quando esegui il test A/B dei tuoi progetti SaaS, riduci i costi di sviluppo del software. Dopotutto, con il test A/B, viene calcolata ogni azione intrapresa e, per estensione, il denaro speso. 

2. Esigenze del cliente soddisfatte.

Con i test A/B, ti stai assicurando che il tuo software sia accessibile ai tuoi clienti. Immagina di avere confusione funzionalità del pulsante di chat. Questi costerebbero tempo ai tuoi clienti nuovi o anche attuali solo per cercare di capire come navigare da soli. 

3. Punti decisionali migliori.

Tutti concordano sul fatto che non vogliono che i loro sforzi vengano sprecati. Pertanto, il software testato A/B ti consente di trovare e rilasciare la migliore versione possibile, eliminando la necessità di ulteriori tentativi ed errori di sviluppo.

4. Migliori informazioni sui clienti.

Dati da test A/B e strumenti di generazione di piombo aiutarti a fornire la migliore esperienza cliente ai tuoi clienti più preziosi. Ti aiuta a ottimizzare le funzionalità del tuo software in base ai vari feedback dei clienti.

5. Migliori informazioni sui prodotti per lo sviluppo

Man mano che raccogli dati più affidabili e feedback dei clienti dai tuoi test A/B, ti imbatterai sicuramente in informazioni relative al prodotto che possono aiutarti nello sviluppo del prodotto e negli arretrati di definizione delle priorità. 

6. redditizio

Infine, con il rilascio del software testato A/B, i clienti possono ottenere la migliore esperienza software che puoi offrire loro. Quando iniziano a apprezzare il tuo prodotto, diventi un partner fidato con cui vorrebbero fare affari con altri. Quindi non saltare mai i test A/B!

Come possono le startup SaaS iniziare con gli A/B Testing?

Test B per startup SaaS

Ora che conosci i vantaggi, è il momento di iniziare a intraprendere i passaggi necessari per eseguire il test A/B.

1. Definisci i tuoi obiettivi e le metriche per misurare il successo.

Cosa vuoi ottenere con i test A/B? Questi obiettivi possono variare dall'aumento dei tassi di conversione, alla riduzione del tasso di abbandono o al miglioramento della progettazione del prodotto. 

Una volta definiti i tuoi obiettivi, è il momento di determinare quali metriche rilevanti monitorare. Determina se gli indicatori chiave di prestazione come la percentuale di clic (CTR) o la frequenza di rimbalzo possono segnalare se il tuo obiettivo è stato raggiunto o meno.

2. Sviluppare un'ipotesi intelligente da testare.

Qualsiasi test scientifico inizia con un’ipotesi chiara con solide fonti di dati ed è supportata da una buona ricerca. Quindi, prima di procedere con i test A/B, scrivi cosa esattamente deve essere testato e come dimostrerà o smentirà la tua ipotesi.

È importante avere un'ipotesi chiara su quali saranno i risultati del test. Ciò ti aiuterà a progettare il test e a interpretare i risultati in base agli obiettivi prefissati. 

3. Configura i tuoi gruppi di controllo e test.

Successivamente, dovrai creare due versioni del tuo prodotto e rilasciarle a un gruppo di controllo (che utilizzerà la versione corrente) e a un gruppo di test (che utilizzerà la nuova versione).

Assicurati di avere una dimensione del campione sufficientemente grande. I test A/B dovrebbero essere eseguiti su un campione rappresentativo del pubblico di destinazione per ottenere risultati affidabili.  

4. Stabilisci il monitoraggio delle conversioni per conoscere il vincitore.

Una volta impostati i gruppi, dovrai monitorare le conversioni e analizzare i risultati per vedere quale versione ha ottenuto i risultati migliori.

Il tuo livello di analisi può aiutarti a monitorare i completamenti degli obiettivi di conversione sulle pagine che stai testando per determinare il vincitore. Vale anche la pena notare che un test A/B viene in genere eseguito per quattro cicli aziendali (7 giorni) affinché i risultati siano conclusivi.

5. Preparati a ripetere e migliorare i tuoi test.

Il tuo sfidante potrebbe non vincere sempre al primo tentativo, ma i risultati di quel test possono insegnarti a migliorare nell'iterazione successiva.

È meglio fallire velocemente e non aver paura di provare diverse versioni del tuo prodotto e vedere cosa funziona meglio per i tuoi utenti.

Anche se i test A/B sembrano richiedere molto lavoro poiché coprono diverse aree del marketing del prodotto, esistono modi per rendere il processo del flusso di lavoro efficiente ed efficace. 

Suggerimenti per test A/B per startup SaaS

Ecco alcuni suggerimenti che puoi incorporare nelle tue strategie di marketing del prodotto:

1. Confronta solo mele con mele.

Sarebbe irragionevole confrontare due cose diverse durante i test A/B. Non puoi modificare il titolo se hai ovviamente testato un altro elemento di contenuto nei tuoi annunci. 

Per esempio: Non puoi testare una modifica nel titolo con una modifica nel CTA. Ciò porta solo a dati errati e analisi errate.

2. Investire nell’apprendimento più che negli strumenti.

Gli strumenti sono ottimi per aiutarti ad automatizzare i test A/B. Ma non puoi sempre fare affidamento su di loro. 

E se volessi testare funzionalità specifiche che lo strumento scelto non copre per creare il tuo software? E cosa succederebbe se arrivasse un giorno in cui il budget per lo sviluppo fosse più ristretto?

In questo senso, gli strumenti di test A/B dovrebbero essere utilizzati solo come risorse di dati supplementari. È comunque utile scoprire ulteriori strategie e azioni per eseguire test A/B. 

3. Presta attenzione ai KPI che contano.

Quanti dati sono troppi? Torna alle tue ipotesi o ai tuoi obiettivi. Concentrati solo su ciò che devi testare. Non farti distrarre dalla quantità di dati che potresti ottenere dai tuoi test A/B.

Presta sempre attenzione alle metriche di cui hai bisogno. Utilizzare meno o troppi dati può portare ad analisi più imperfette o inutili, quindi fai molta attenzione. 

4. Imposta cicli aziendali ragionevoli per i tuoi test.

Non cadere nella paralisi dell'analisi quando esegui test A/B. Tutti i tuoi dati potrebbero essere sprecati o potresti trascurare altri aspetti del software se impieghi troppo tempo ad analizzarli. 

Al contrario, se rilasci il tuo software troppo rapidamente, potresti non ottenere dati sufficienti per prendere le giuste decisioni. 

5. Pratica il programma di sperimentazione continua

Il test A/B è un processo lungo e dispendioso in termini di tempo che deve essere eseguito regolarmente. Ciò significa che devi eseguire costantemente test A/B non solo per il tuo software, ma anche per altri componenti essenziali della tua azienda come il marketing. In tal modo, ti assicuri che l’intera azienda sia ben ottimizzata.

Stabilire un buon programma di sperimentazione può portarti al successo. 

Quindi, con tutti questi vantaggi, processi e suggerimenti, concludiamo con la domanda scottante...

I test A/B aiuteranno il tuo business SaaS a decollare?

La risposta a questa domanda è clamorosa SÌ!

Mentre i test A/B guidano l'eventuale rilascio del tuo software, prenderai le giuste decisioni che incrementeranno la crescita della tua startup SaaS. 

Uno dei migliori esempi di test A/B che aiutano le aziende SaaS a decollare è Teamleader, un marchio SaaS belga specializzato in piattaforme CRM unificate, fatturazione e pianificazione di progetti per le PMI.

Attraverso test A/B rigorosi, Teamleader è riuscito ad aumentare le iscrizioni alla prova gratuita del 12.5%. Questi test spaziano da miglioramenti del testo, aggiornamenti estesi del layout e ottimizzazioni dei moduli che hanno portato a un aumento delle conversioni del 9.3%. 

Con questo in mente, inizia a incorporare i test A/B come parte del tuo piano di test del prodotto e osserva come la tua attività inizia a decollare! 

Le aziende SaaS prosperano grazie all'innovazione e l'innovazione di per sé dipende dal numero di test effettuati in un dato ciclo. Accelera i tuoi test e potrai accelerare la tua innovazione SaaS. 

Pro-tip: 

Utilizza i test A/B per obiettivi aziendali e non solo per il bene della scienza. Sebbene la “differenza significativa del 95%” sia impostata a livello accademico come impostazione predefinita per dichiarare la versione vincente, non è sempre così quando si tratta di raggiungere i propri obiettivi aziendali.

Piccoli miglioramenti incrementali (ma non aumenti di poco conto come un risultato diviso 50-50 o leggermente migliore) sono vantaggi che dovresti considerare quando esegui i test. 

Biografia dell'autore: Gary Viray è il fondatore e CEO di Propelrr, un'agenzia di marketing digitale basata sui dati che opera sia negli Stati Uniti che nelle Filippine.

Converti più visitatori in clienti, lead e abbonati e-mail con Poptini pop-up e i moduli di contatto bellissimi e altamente mirati.