Casa  /  Tutti · XNUMX€ analitica  / Scopri i problemi di monitoraggio delle conversioni del tuo sito web per vincere il gioco delle vendite

Scopri i problemi di monitoraggio delle conversioni del tuo sito web per vincere il gioco delle vendite

Il monitoraggio attivo delle conversioni è fondamentale per il successo complessivo della tua attività. Tutti nella tua azienda, dai reparti marketing e vendite al consiglio di amministrazione, possono trarre vantaggio dal monitoraggio attivo delle conversioni perché ti consente di fissare e raggiungere obiettivi specifici. Anche se impostare il monitoraggio delle conversioni non è un processo complicato, ci sono alcuni dettagli complessi che dovresti tenere a mente.

Stabilire obiettivi sbagliati, non riuscire a identificare i giusti percorsi di conversione e assegnare valore alle conversioni non monetarie sono solo alcuni dei problemi comuni di monitoraggio delle conversioni dei siti web. Quando riscontri un problema di monitoraggio delle conversioni, non seguire il primo istinto e niente panico. È probabile che qualcuno prima di te abbia già riscontrato lo stesso problema e abbia trovato un modo per risolverlo. 

Questo articolo si concentra sui cinque errori più comuni nel monitoraggio delle conversioni e sui modi per risolverli. Comprendere le cause dei problemi di monitoraggio delle conversioni ti aiuterà a vincere la partita delle vendite. Impariamo come. 

Perché hai bisogno di un migliore monitoraggio delle conversioni per vincere il gioco delle vendite? 

Anche se misurare le conversioni potrebbe non sembrare affatto utile per aumentare le vendite nel breve termine, un corretto monitoraggio delle conversioni ti consente di capire da dove proviene il traffico dei visitatori. Puoi utilizzare queste preziose informazioni sui flussi di traffico per focalizzare strategicamente proposte di vendita dure e soft. 

Tenere traccia delle conversioni e analizzare i dati non ti aiuterà ad aumentare le conversioni da un giorno all'altro. Invece, analizzando i modelli di dati e prendendo decisioni di marketing più informate, puoi vincere la partita delle vendite a lungo termine. Inoltre, il monitoraggio delle conversioni del sito web offre altri preziosi vantaggi: 

Campagna di marketing elevata 

Il monitoraggio delle conversioni ti aiuterà a identificare quanti clienti hai acquisito durante la campagna di marketing che hanno avuto un ruolo nelle vendite. Potrai così valutare gli elementi più performanti del tuo campagna di marketing

Costi ridotti

Un corretto monitoraggio delle conversioni ti consente di prendere decisioni più informate che ti aiuteranno a ridurre i costi. Inoltre, risparmierai denaro assegnando il budget ai canali a basso rendimento. 

Concentrarsi sulle strategie vincenti

Un corretto monitoraggio delle conversioni ti aiuterà a prendere decisioni più strategiche. Di conseguenza, puoi progettare strategie vincenti che aiuteranno la tua azienda a crescere. Ad esempio, monitorando le conversioni, puoi determinare i canali di marketing più preziosi. In questo modo, puoi allocare budget e risorse in base ai canali di marketing più performanti per le conversioni. Assegnando il budget e le risorse di marketing, puoi in definitiva ampliare la tua strategia di marketing e, di conseguenza, aumentare i tuoi profitti. 

E questo è solo un esempio di come il monitoraggio delle conversioni può apportare vantaggi alla tua attività nella vita reale. Quando inizi a monitorare attivamente le conversioni, sarai in grado di prendere decisioni più informate che avranno un impatto sulle tue vendite.  

Aumento dei profitti 

Ottimizzando il processo di monitoraggio delle conversioni, puoi ridurre i costi e aumentare i profitti investendo di più strategie vincenti

5 problemi comuni di monitoraggio delle conversioni del sito web 

Anche se la maggior parte dei problemi legati al monitoraggio delle conversioni sono puramente tecnici, ciò non significa che non puoi risolverli senza l'aiuto del tuo team tecnico. Non tutti gli esperti tecnici, infatti, comprendono le dinamiche e le sfumature del marketing digitale. Pertanto, gli esperti di marketing dovrebbero riconoscere gli errori comuni nel monitoraggio delle conversioni e i modi per evitarli e risolverli.

Se vuoi evitare problemi di monitoraggio delle conversioni, è fondamentale comprendere gli errori comuni che causano questi problemi. Per aiutarti a iniziare, ecco un elenco degli errori di tracciamento dei siti web più comuni. 

  1. Fissare obiettivi sbagliati

L'impostazione di obiettivi e traguardi di conversione errati è probabilmente l'errore più comune nel monitoraggio delle conversioni. 

"Non ha senso monitorare le conversioni se hai impostato obiettivi di conversione sbagliati", afferma Liam Hayes, responsabile del marketing digitale presso Saggio Tigri. Liam ha condiviso la storia di come inizialmente l'azienda ha attribuito il valore di conversione più elevato ai clic, che era un microobiettivo. Allo stesso tempo, davano valore zero al completamento di un'applicazione, che costituiva la macro conversione più importante. Di conseguenza, Liam e il suo team hanno ottenuto indicatori fuorvianti secondo cui 50 domande completate non avrebbero portato al successo, mentre 10,000 visualizzazioni di pagina segnalavano la migliore prestazione mai ottenuta. 

Come affrontare questo problema?

Per evitare risultati fuorvianti, fai un passo indietro e determina cosa vuoi che i visitatori del tuo sito web facciano su pagine particolari. Vuoi che inviino un modulo di richiesta di contatto? Scaricare un catalogo? Iscriviti alla tua lista e-mail? O magari guardare l'annuncio video di un nuovo prodotto?

Quindi, dovresti separare i tuoi obiettivi macro dai tuoi obiettivi micro. Utilizza questo esempio per impostare i tuoi obiettivi: 

Micro obiettivi (meno importanti): guarda un video di prodotto, iscriviti ad una newsletter, connettiti Social Media, scaricare un catalogo, ecc. 

Obiettivi macro (più importanti): telefonata, iscrizione a un evento, contatto con un distributore, presentazione di una domanda o di un modulo, ecc. 

Stabilire obiettivi chiari e separare i micro obiettivi dai macro obiettivi ti aiuterà a migliorare il processo di monitoraggio delle conversioni ed evitare risultati fuorvianti. Valuta periodicamente i tuoi obiettivi per assicurarti che rappresentino correttamente i percorsi di conversione dei clienti. 

Fonte: Pixabay
Fonte: Pixabay

2. Impossibile identificare i principali percorsi di conversione

La mancata identificazione dei principali percorsi di conversione può influire direttamente sulle tue entrate. I percorsi di conversione offrono una prospettiva migliore sulle principali fonti di traffico. In altre parole, identificando i percorsi di conversione principali, puoi vedere da dove proviene la maggior parte del traffico e progettare la tua campagna di marketing di conseguenza. Pertanto, puoi prendere decisioni di marketing più strategiche e informate e, di conseguenza, aumentare le tue entrate.  

Come affrontare questo problema?

Prenderti il ​​tempo per comprendere i percorsi dei clienti ti aiuterà a prendere decisioni di marketing più intelligenti. 

Se utilizzi Google Analytics, è utile esaminare il rapporto Principali percorsi di conversione. Darà un'idea dei percorsi di riferimento più popolari e del numero di volte in cui i clienti interagiscono con ciascun canale prima di passare al tuo sito web.

Il rapporto Principali percorsi di conversione racconta solo una piccola parte della storia delle sorgenti di traffico. Se desideri ottenere informazioni più avanzate sui percorsi di conversione, approfondire e filtrare i dati è sicuramente utile. 

Fonte: rivista del motore di ricerca
Fonte: Search Engine Journal

3. Assegnazione di valore alle conversioni non monetarie 

Se alla tua conversione non viene assegnato un valore monetario adeguato, è impossibile misurare il valore di questa conversione. Tuttavia, alcuni esperti di marketing assegnano erroneamente il valore di conversione alle conversioni non monetarie. 

Le conversioni non monetarie si riferiscono alle conversioni che non aggiungono valore direttamente ai clienti, come download di ebook, iscrizioni, visione di un video e altro. 

Come affrontare questo problema?

Tenere il conto delle conversioni non monetarie è sempre utile. Possono aiutarti a misurare il coinvolgimento e l'interesse dei clienti. Tuttavia, l'assegnazione di un valore di conversione alle conversioni non monetarie può fornire risultati fuorvianti. Ecco perché non dovresti assegnare il valore di conversione a conversioni non monetarie, a meno che aumentarle non sia l'obiettivo principale della tua campagna.

Fonte: Unsplash.com
Fonte: Unsplash.com

4. Doppio conteggio delle conversioni 

Supponiamo che un cliente effettui più acquisti da un singolo ID clic. Se conti questi acquisti come conversioni diverse, significa che li stai conteggiando due volte. 

Anche se contare ogni acquisto come conversione è una buona scelta se sei particolarmente interessato al numero di vendite effettuate, questo metodo di monitoraggio delle conversioni può essere fuorviante. 

Come affrontare questo problema?

Aggiorna il conteggio delle conversioni per evitare il monitoraggio delle conversioni duplicato. Idealmente, ogni identità di clic dovrebbe contare come una conversione.  

Questa tattica di monitoraggio delle conversioni ti offrirà una prospettiva migliore del rendimento complessivo della tua campagna. In particolare, ti darà un’idea migliore se è stato generato o meno un certo tipo di lead. Questo è importante perché in genere un lead unico per clic aggiunge valore alla tua attività. 

Se sei un utente Google Ads, segui queste istruzioni per modificare il monitoraggio delle conversioni a doppio conteggio. 

  1. Accedi al tuo account Google Ads 
  2. individuare il icona strumenti nell'angolo in alto a destra
  3. Trovare il Conversioni scheda in Misurazione 
  4. Seleziona il nome dell'azione di conversione che desideri modificare 
  5. Clicchi Modifica impostazioni 
  6. Clicchi Contare 
  7. Seleziona Uno 
  8. Non dimenticare di salvare le modifiche facendo clic Risparmi ed Fatto 

Per ulteriori informazioni sulle opzioni di conteggio delle conversioni, consulta questo Pagina della guida di Google Ads.  

Fonte: pexels.com
Fonte: pexels.com

5. Impossibile monitorare le conversioni su siti esterni 

A volte il processo di monitoraggio delle conversioni diventa complesso, soprattutto quando l'azione di conversione avviene su un sito web esterno. Questo è rilevante per la tua attività se vendi prodotti per i tuoi clienti sul tuo sito web o se utilizzi processori di pagamento. 

Come affrontare questo problema?

Se sei un utente di Google Analytics, la soluzione migliore è impostare il monitoraggio interdominio. In questo modo, puoi vedere le sessioni su due siti Web correlati in un'unica sessione. 

Tieni presente che ciò richiede che tu abbia una certa conoscenza di HTML e JavaScript, quindi potresti prendere in considerazione l'idea di chiedere aiuto al tuo team tecnico, a meno che non ti senti a tuo agio nella modifica in HTML e nella codifica in JavaScript. Questo Pagina della guida di Google Analytics include istruzioni su come impostare il monitoraggio delle conversioni interdominio per monitorare le conversioni su siti Web esterni. 

Fonte: unsplash.com
Fonte: unsplash.com

Considerazioni finali 

Molti esperti di marketing digitale iniziano a farsi prendere dal panico quando incontrano problemi di monitoraggio delle conversioni. Tuttavia, quando approfondisci i problemi comuni, ti rendi conto che tutti possono essere risolti con decisioni adeguate e strategiche. 

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a evitare o risolvere i problemi comuni del monitoraggio delle conversioni e, in definitiva, a vincere la partita delle vendite.

Prima di partire, riepiloghiamo rapidamente ciò che hai imparato oggi sugli errori del monitoraggio delle conversioni e sui modi per risolverli. 

  1. L'impostazione di obiettivi e traguardi di conversione errati in genere produce risultati fuorvianti. Per evitare di commettere questo errore, è utile determinare l'azione di conversione, i micro obiettivi e i macro obiettivi. 
  2. Non puoi ottenere un quadro chiaro delle tue sorgenti di traffico se non riesci a identificare i principali percorsi di conversione. 
  3. Monitora le conversioni non monetarie ma non assegnare loro un valore di conversione, a meno che non sia l'obiettivo principale della tua campagna. 
  4. Evita il doppio conteggio delle conversioni conteggiando ciascuna identità di clic come una conversione. 
  5. Assicurati di tenere traccia delle conversioni che avvengono su siti Web esterni. Imposta il monitoraggio delle conversioni interdominio come parte della soluzione. 

Osservare i dati del monitoraggio delle conversioni ti aiuterà a prendere decisioni più informate sulla tua campagna di marketing attuale e su quelle future.  Se desideri ottimizzare il processo di monitoraggio delle conversioni, una piattaforma CRO come Poptin ha le soluzioni giuste per te. Quindi è giunto il momento di iniziare a implementare il monitoraggio delle conversioni con Poptin per vincere il gioco delle vendite! 

Circa l'autore:

Stacey Meraviglia

Stacey Wonder è una marketer di contenuti a cui piace condividere con gli altri le migliori pratiche per la carriera e lo sviluppo personale. Nel tempo libero, Stacey ama la danza contemporanea e i film classici francesi.