Casa  /  Tutti · XNUMX€ contenuti di marketing  / 9 suggerimenti per rendere i post del tuo blog più coinvolgenti

9 suggerimenti per rendere i post del tuo blog più coinvolgenti

Qual è il tasso di coinvolgimento medio che ottieni dai post del tuo blog? Ottieni condivisioni, Mi piace e commenti che contribuiscono costantemente ad aumentare il tuo seguito? Oppure i tuoi articoli sembrano svanire nel mare di contenuti sfornati ogni giorno?

Se guardi tutti i modi possibili per pubblicare contenuti online nel 2021, scoprirai che ce ne sono almeno una dozzina formati entusiasmanti che puoi provare. Ma è senza dubbio quello i blog continuano a regnare sovrani

Secondo i dati disponibili, ci sono circa 500-600 milioni blog attivi su Internet. Questo significa un terzo di tutti i siti web sono orientati alla pubblicazione di contenuti.

E, in verità, non è una sorpresa. Se consideriamo tutti i possibili vantaggi del blogging – monetari e legati al marketing: è chiaro il motivo per cui individui e marchi vogliono continuare a scrivere blog.

Ma se sei uno di quegli individui o marchi, c'è una cosa che devi capire. Per distinguersi in una concorrenza così agguerrita, è necessario pubblicare contenuti ottimizzati al 100% per ottenere risultati. E questo significa scrivere i migliori blog possibili in assoluto.

Quindi, se sei pronto a impegnarti per ottenere risultati, queste sono le nove cose che puoi fare per rendi i post del tuo blog più coinvolgenti.

1. Scrivi per persone normali

Ti sei mai chiesto quale sia l'errore numero uno che gli scrittori commettono quando scrivono per la pubblicazione online? Beh, anche se non l'hai fatto, te lo diremo comunque. Permette loro di lasciarsi trasportare.

Vedete, la maggior parte dei blog non è pensata per essere letta da scienziati missilistici e professori di letteratura (anche se esiste sicuramente un mercato anche per questo tipo di contenuti). No, sono scritti per persone normali. Questi contenuti devono considerare il livello medio di lettura (che è equivalente a un bambino di 7a/8a elementare) e il fatto che la gente non legge più, sfoglia.

Quindi, come puoi aggirare questi due ostacoli e comunicare comunque le tue idee (per quanto complesse) senza perdere l'attenzione del lettore? Beh, una soluzione potrebbe essere quella rompere lunghi muri di testo.

Quando scrivi, pensa a tutte le cose che puoi fare per rendere i tuoi contenuti scremabili.

9 suggerimenti per rendere i post del tuo blog più coinvolgenti Poptin

2. Includere informazioni visive

Un altro modo semplicissimo per rendere i post del tuo blog più coinvolgenti è arricchirli con elementi visivi. 

Sapendo che il cervello umano fa un lavoro molto migliore (e più veloce). elaborazione di informazioni visive, prova a trovare modi per includerli nei post del tuo blog. La scelta di aggiungere foto, screenshot, creare infografiche o filmare video dipende interamente da te e dal tuo budget. Ma stai certo che faranno un ottimo lavoro nel migliorare i tuoi contenuti e renderli avvincenti per il tuo pubblico di destinazione.

Per ispirazione, controlla quanto è efficace Realthread utilizza immagini per spiegare le differenze tra i caratteri e il loro impatto Design t-shirt.

È anche bello sapere che gli utenti del web preferiscono consumare contenuti visivamente attraenti. In altre parole, quando vengono presentati due post di blog simili di cui uno ha un design notevolmente migliore, è molto probabile che lo scelgano rispetto a quello semplice.

3. Sperimenta elementi interattivi

Quando il tuo obiettivo è aumentare i tassi di coinvolgimento sui post del tuo blog, non è una cattiva idea dare ai tuoi lettori qualcosa con cui possano effettivamente interagire.

Ma il bello degli elementi interattivi non è solo che sono un espediente accattivante che puoi usare per trattenere le persone più a lungo. Possono anche svolgere un ruolo chiave nell'incremento della conversione, nella raccolta di dati o addirittura costruire la tua reputazione come fonte affidabile di informazioni nella tua nicchia.

Viene da un ottimo esempio di elemento interattivo utilizzato per aumentare il coinvolgimento su un post del blog Labs trasparenti. Questa azienda di integratori ha deciso di creare un calcolatore di calorie che lo dicesse ai lettori quante calorie dovrebbero mirare per raggiungere i propri obiettivi di fitness.

Ma ciò che distingue questo calcolatore di calorie da qualsiasi altro disponibile su Internet è che non considera solo un paio di dati. No, si basa su un questionario approfondito.

Grazie a ciò, è in grado di offrire suggerimenti attuabili altamente personalizzati, che vengono consegnati all'indirizzo email del lettore. Quindi, la calcolatrice non è solo un espediente. Agisce anche come elemento di acquisizione di lead che aiuta il marchio a ottenere più di un semplice aumento temporaneo dei tassi di coinvolgimento.

4. Comprendere i limiti di lunghezza

Se hai fatto le tue ricerche, sai già che le prestazioni dei post del blog dipendono molto dalla lunghezza. Cioè, gli articoli con le migliori prestazioni tendono ad essere appena sopra Lungo 2,000 parole. Ma si tratta di molto testo da leggere per gli utenti del web. E sapendo che probabilmente cercano una gratificazione immediata, devi rendere più facile per loro trovare ciò che stanno cercando.

Ora, se hai già applicato il suggerimento n. 1, sei sulla buona strada. Ma c'è sempre qualcos'altro che puoi fare per rendere i post del tuo blog più coinvolgenti. Una di queste cose è ricordare che non tutti i tuoi lettori cercheranno le stesse informazioni.

Pensala in questo modo: se stai scrivendo una guida sul lavoro a distanza, devi considerare che la maggior parte dei tuoi lettori non avrà bisogno di una definizione del concetto. Ma potrebbero cercare di scoprire se è il modello migliore per loro.

Oppure potrebbero cercare consigli pratici su come e dove trovare un lavoro da remoto. Pertanto, dovresti consentire loro di passare direttamente alle informazioni che desiderano leggere.

SkillCrush lo fa bene combinando gli stili di intestazione e utilizzandoli per generare un sommario che crea anche comodi collegamenti di salto. Grazie a questa semplice soluzione, i lettori possono raggiungere rapidamente la sezione a cui sono interessati senza rischiare di sentirsi frustrati e di andare a leggere un post simile sul blog di un'azienda concorrente.

5. Non seppellire mai il Lede

OK, quindi questo è uno dei suggerimenti più semplici per migliorare il rendimento dei post del tuo blog.

Se non sei sicuro di cosa significhi "seppellire il lede" in la creazione di contenuti, è la pratica di non riuscendo a chiarire di cosa trattano i tuoi articoli – il più delle volte rendendo la sezione introduttiva irrilevante o posizionando il punto del tuo post troppo in basso nel corpo.

Fortunatamente, però, è un errore semplice da correggere. Tutto quello che devi fare è guardare il tuo primo paragrafo. Comunica il tuo messaggio? In tal caso, ottimo, puoi passare al suggerimento successivo. In caso contrario, vai avanti e risolvilo.

Un modo per garantire che i post del tuo blog non seppelliscano il lede è utilizzare il file stile piramide rovesciata organizzare un pezzo di scrittura in base alla rilevanza delle informazioni. In altre parole, si inizia dalle informazioni più importanti, per poi procedere lentamente fino ai dettagli.

6. Fornire valore dall'inizio alla fine

Un'altra cosa che puoi sistemare nella tua scrittura che ti farà ottenere un maggiore coinvolgimento? Smettila di far perdere tempo al tuo pubblico.

Se pensi al motivo per cui gli utenti web leggono i post dei blog, ti renderai conto che, nella maggior parte dei casi, è per trovare informazioni che li aiutino a risolvere un problema che hanno. In altre parole, la soluzione migliore è abbinare intento informativo e aiutarli ad affrontare il problema che li preoccupa. E il modo migliore per farlo è, senza dubbio, scrivere contenuti che offrano valore.

Così come do fornisci valore?

  • Inizia facendo una ricerca adeguata. Quando citi i dati, assicurati che siano corretti e pertinenti. 
  • Presenta le informazioni in modo coerente in modo che i tuoi lettori possano comprendere facilmente il tuo messaggio. 
  • Evita le sciocchezze e vai dritto al punto.
  • Evitare il plagio a tutti i costi. Non ha senso scrivere un articolo che già esiste su Internet. A meno che, ovviamente, tu non possa farlo meglio.
  • Scopri i formati più diffusi. Secondo Statista, i tipi di post di blog con i migliori risultati includono articoli dimostrativi, guide, ricerche originali, infografiche e raccolte.

    7. Includi pop-up a vantaggio dei lettori di blog

Per la maggior parte degli esperti di marketing, i pop-up sono un modo per acquisire contatti. Ma sapevi che puoi usarli a beneficio anche dei tuoi lettori?

La scelta del giusto tipo di pop-up può effettivamente avere un enorme impatto migliorare l'esperienza dell'utente sul tuo sito web. Ad esempio, un popup con intento di uscita potrebbe indirizzare i lettori verso altri contenuti che probabilmente troveranno utili. Potresti utilizzare questi strumenti per offrire una risorsa recintata gratuita. O anche attirare l'attenzione degli utenti sulle tue offerte attuali.

Per assicurarti che i tuoi pop-up funzionino davvero, rendili parte integrante delle tue pagine invece di permettere che diventino un fastidio. 

HelpScout lo fa bene da solo Blog sezione, dove presenta ai lettori un messaggio che li incoraggia a iscriversi alla sua newsletter. Sì, è una soluzione semplice. Ma il motivo per cui funziona è che è progettato per integrarsi perfettamente con il resto dell'ambiente circostante.

Fonte: helpscout.com
Fonte: helpcout.com

8. Dai tempo ai tuoi post

Una delle cose di maggior impatto che puoi fare per migliorare i post del tuo blog è edit loro. Ma, per assicurarti davvero di avere il miglior articolo che puoi scrivere, probabilmente dovresti concederti abbastanza tempo per fare un passo indietro.

Vedi, il bello della scrittura è che è un processo coinvolgente. Nella maggior parte dei casi, ripassi le frasi così tante volte che le impari a memoria. E mentre conoscere a fondo il tuo post ti consente di creare un insieme più coeso, apre anche spazio a dettagli trascurati. Ed è qui che entra in gioco il prendersi del tempo libero.

Costringendoti a fare una pausa di una settimana tra la scrittura e la modifica, ti concederai abbastanza tempo per farlo acquisire una nuova prospettiva. Quindi, quando torni al tuo articolo, sarai in grado di individuare eventuali errori, incoerenze o parti problematiche. Se sei il tipo di persona a cui piace fare il turno di notte (è davvero piuttosto tardi la notte, il che è fantastico per scrivere!), ricorda che le pause regolari non sono solo utili per una nuova prospettiva, ma anche per il tuo anche la salute.

Per fare questo, devi avere un calendario dei contenuti ben sviluppato e forse dovresti sviluppare capacità di gestione del diario. Altrimenti, dovrai sempre lottare per rispettare le scadenze, dando vita a blog che avrebbero potuto essere perfetti ma che in qualche modo sono riusciti a non essere all'altezza.

9. Monitora e migliora le prestazioni

Se implementi le otto strategie che abbiamo elencato, avrai già fatto molto per rendere i post del tuo blog più coinvolgenti. Ma, come sempre, c'è un passo in più che puoi fare. E questo probabilmente farà la differenza.

Vedi, il modo migliore per prendere decisioni sui tuoi contenuti sarà sempre quello di guardare i dati. E quale modo migliore per raccogliere tali dati se non tenere traccia dei KPI giusti?

Per i post del blog, questi includono:

  • il numero di visite al tuo blog
  • frequenza di rimbalzo
  • le fonti di traffico più popolari
  • i tuoi post più popolari
  • il numero di link in entrata per post
  • commenta e condivide i numeri
  • tassi di conversione

Conoscere queste informazioni non ti fornirà solo fatti divertenti su cui riflettere. Ma ti fornirà anche i dati necessari per migliorare il tuo contenuto strategia di marketing.

Ad esempio, se hai un numero elevato di visite al tuo blog ma un'elevata frequenza di rimbalzo, puoi concludere che molto probabilmente non stai dando alle persone ciò che vogliono.

Oppure, se hai molti link in entrata ma bassi tassi di conversione, potresti non aver fatto tutto ciò che era in tuo potere per ottimizzare il tuo sito web per le conversioni.

Un numero basso di condivisioni non significa necessariamente che i tuoi post non siano ben scritti. Potrebbe anche essere un segnale della necessità di aggiungere un CTA che incoraggi i lettori a trasmettere la conoscenza, come quello qui sotto di MailChimp.

Considerazioni finali

Ecco qua, i primi nove suggerimenti che puoi utilizzare aumentare i tassi di coinvolgimento sui post del tuo blog.

Ne hai già provato qualcuno? Se sì, quali hanno funzionato meglio per le tue esigenze?

Condividi la tua esperienza nella sezione commenti qui sotto. Oppure, se non hai molto da aggiungere, invia questo post a qualcuno nella tua rete che trarrà beneficio dalla sua lettura. Chissà, potrebbe essere proprio la risorsa di cui hanno bisogno per portare il loro content marketing al livello successivo.