Home  /  Tuttie-mail marketing  /  How to Learn from Others’ Mistakes: 5 Biggest Email Marketing Campaign Fails

Come imparare dagli errori degli altri: 5 Grandi fallimenti della campagna di email marketing

L'email marketing è uno dei modi più efficaci per rimanere in contatto con i vostri clienti e aumentare il vostro ritorno dell'investimento (ROI). In effetti, gli studi mostrano che per ogni dollaro speso in email marketing ci si può aspettare un ROI medio di 42 dollari.

In effetti, l'email marketing può essere di grande valore per il vostro marchio. Tuttavia, con così tanti marketer che cercano di lanciare una campagna di email marketing di successo, non dovrebbe essere una sorpresa che alcune campagne falliscano. 

La buona notizia è che si può imparare dagli errori degli altri. Imparare a conoscere i più grandi fallimenti dell'email marketing vi aiuterà a creare una campagna email impeccabile. 

falliscono le 5 più grandi campagne di email marketing 

Nel mondo dell'email marketing, errori ed errori si verificano di continuo. Imparare a conoscere i fallimenti più comuni dell'email marketing vi aiuterà ad adottare misure per evitare che questi stessi errori rovinino la vostra campagna.  

1. Caro [nome utente]

Diversi studi dimostrano che le esperienze personalizzate sono importanti. Infatti, 74% dei consumatori dicono che la personalizzazione del marketing influenza la loro decisione di aprire e leggere le e-mail.

Come cliente che si aspetta un approccio personalizzato, c'è qualcosa di più toccante che ricevere un'e-mail che inizia con "Caro [nome utente]"? Non includere un gettone di personalizzazione è un comune errore di email marketing che influenza negativamente l'esperienza del cliente. 

Poiché i test di personalizzazione richiedono ulteriori sforzi, questo passo fondamentale viene spesso trascurato. Di conseguenza, le aziende continuano a inondare le caselle di posta elettronica dei clienti con e-mail che hanno un gettone di personalizzazione vuoto o non corretto. 

Gli esperti di email marketing possono imparare una lezione da questo esempio di email. In questo caso, la personalizzazione rotta parla più forte delle parole.

Fonte: Theo Chung
Fonte: Theo Chung

Come evitare questo fallimento? 

La personalizzazione non funziona sempre, e la buona notizia è che c'è qualcosa che si può fare. 

Testare la vostra personalizzazione è un passo fondamentale nel processo generale di garanzia della qualità della posta elettronica. Anche se i test di personalizzazione variano tra i diversi provider di posta elettronica, questo passo non dovrebbe essere trascurato. 

Come recuperare da questo errore e-mail? 

Per quanto sembri strano, il consiglio migliore è quello di non fare nulla. Anche se è frustrante ricevere un'e-mail con una personalizzazione rotta, è un errore relativamente piccolo. Probabilmente i vostri clienti non se ne accorgeranno, e se lo faranno, lo ignoreranno e se ne dimenticheranno in fretta. Quindi, è meglio non attirare l'attenzione su questo piccolo inconveniente e risolvere tranquillamente il problema per evitare che si ripeta in futuro. 

Eppure, se decidete di fare qualcosa, fatelo nel modo giusto. Prendetevi il vostro tempo e seguite con un'elegante e personalizzata e-mail di "scusa" che spiega cosa è andato storto. Ecco un ottimo esempio che potete usare come ispirazione. 

Fonte: litmus.com
Fonte: litmus.com

2. 2. CTA mancanti

La mancata inclusione di una chiamata all'azione (CTA) o l'inserimento di un CTA non corretto è un altro errore comune che avrà un impatto diretto sulla soddisfazione del cliente e sul tasso di click-through-rate (CTR) della vostra campagna. 

Riuscite a immaginare di inviare una sequenza di e-mail ben progettata e di includere una chiamata all'azione difettosa o un voucher che non funziona? O l'invio di un'e-mail che annuncia il lancio di un nuovo prodotto e il collegamento alla pagina del prodotto che non esiste ancora? 

La mancanza di CTA è frustrante sia per voi che per i vostri clienti. Quindi, è meglio agire per evitare questo errore in primo luogo. 

Come evitare questo fallimento? 

Per evitare del tutto questo errore, è importante testare tutti i CTA prima di inviare e-mail.

Come recuperare da questo errore e-mail? 

Se vedete che il CTR per la vostra campagna non è buono come previsto, il problema può essere radicato in un CTA difettoso. 

Per correggere questo errore di email marketing, chiedete al vostro team tecnico di creare un link corretto per i vostri clienti che non hanno ancora aperto l'email. 

Per i clienti che hanno scoperto il CTA rotto, è necessario inviare un'e-mail di follow-up con il link corretto. Inoltre, è possibile includere uno sconto extra come modo per chiedere scusa ai clienti che hanno notato il problema. 

Ecco un ottimo esempio di un'e-mail di follow-up ben fatta.  

Fonte: Jeff Bullas
Fonte: Jeff Bullas

3. 3. Segmentazione errata 

La segmentazione delle e-mail si dimostra incredibilmente efficace. Infatti, i marketer che utilizzano la segmentazione nelle loro campagne email vedono un Aumento dei ricavi del 760%. Tuttavia, se fatta male, la segmentazione del pubblico può dare il via a una contrazione del numero di clienti.

Immaginate la confusione di ricevere un'e-mail di congratulazioni per essere diventato un nuovo genitore quando non avete bambini in arrivo. Questo è esattamente quello che è successo ai clienti dopo che Amazon ha accidentalmente inviato la loro campagna di email di registro dei bambini al segmento di pubblico sbagliato. 

Fonte: https://1hxl9u88scepn2v49ot6y15q-wpengine.netdna-ssl.com/wp-content/uploads/2017/12/DKIePm9W0AArhZu.jpg
Fonte: wpengine.com

Nella maggior parte dei casi, questo errore non porta a gravi conseguenze, tranne che alla confusione dei clienti. Tuttavia, in alcuni casi, la segmentazione della posta elettronica può andare terribilmente male e alcune persone possono essere seriamente offese.

Ad esempio, l'invio di un'e-mail di registro dei bambini ai clienti che hanno perso un bambino di recente o che hanno difficoltà ad avere figli è tutt'altro che appropriato. 

Come evitare questo fallimento? 

Per evitare di commettere questo errore, controllate più volte la segmentazione della posta elettronica prima di inviare e-mail. Anche se ciò significa che dovete fare un doppio o triplo controllo prima che la vostra campagna vada in onda. Questo è utile per assicurati che la tua email non finisca nella cartella spam.

Come recuperare da questo errore e-mail? 

Se finisci per inviare un'e-mail al segmento di pubblico sbagliato, un'e-mail "ops" ben fatta e un bonus extra possono salvare la giornata e la tua reputazione.

Quando avete scoperto l'errore di segmentazione, non seguite il vostro primo istinto. Al contrario, prendetevi il tempo di creare una copia dell'email ben pensata per esprimere le vostre scuse. Potete anche offrire un bonus extra per attenuare l'impressione negativa.

4. 4. Condivisione di contenuti offensivi 

Alcuni errori, come l'invio di un gettone di personalizzazione sbagliato, sono tipicamente ignorati e rapidamente dimenticati. Tuttavia, quando si tratta di errori più gravi, come la condivisione di contenuti offensivi o inappropriati, un solo errore può costare molto in termini di ricavi, clienti e reputazione. 

Questa campagna di email marketing Adidas è un buon esempio di marketing mal fatto. Un'email con un oggetto incoraggiante "Congratulazioni, sei sopravvissuto alla maratona di Boston!"è stato inviato ai partecipanti della maratona di Boston 2013. Non ci sarebbe nulla di sbagliato nella dicitura se non il fatto che proprio durante quella maratona sono esplose due bombe che hanno ucciso tre persone e ferito centinaia di altre.

Quando Adidas ha capito l'entità del loro fallimento, ha rilasciato delle scuse. Eppure, il danno alla reputazione dell'azienda era già stato fatto. 

Fonte: chamaileon.io
Fonte: chamaileon.io

Come evitare questo fallimento? 

Nel caso della campagna della maratona di Adidas, il problema è stato probabilmente causato dall'automazione della posta elettronica. Adidas ha probabilmente inviato questo stesso oggetto ai partecipanti di molte altre maratone molto prima degli attentati dinamitardi del 2013. Il contesto degli eventi ha aggiunto un ulteriore significato a quello che inizialmente era un messaggio innocente.

Per evitare questo errore di posta elettronica, fate sempre correggere a qualcuno le e-mail generate da strumenti di automatizzazione. Tenete sempre conto del contesto e assicuratevi che il contenuto delle vostre e-mail non sia offensivo per tutti o per alcuni gruppi di persone.

Come recuperare da questo errore e-mail? 

Il recupero da un errore di posta elettronica come questo richiede l'implementazione di una strategia di risposta alle crisi. Ciò include il rilascio di una dichiarazione pubblica, così come le scuse ai destinatari dell'e-mail o a chiunque possa essere stato offeso dal vostro contenuto. 

5. 5. Soluzioni di progettazione sbagliate

Un design inappropriato al momento sbagliato è l'ultimo errore di email marketing che chiude la nostra lista. Come avete già appreso dalla campagna Adidas Boston Marathon, il contesto può aggiungere un significato secondario alla formulazione o, in questo caso, al design.

La campagna di posta elettronica mondiale fluttuante di Airbnb è un ottimo esempio di una soluzione di design sbagliata. La campagna floating world email è stata lanciata esattamente quando l'uragano Harvey stava distruggendo il Texas. Una delle sottovoci dell'email recitava "Stay above water", e non è esattamente il miglior slogan nei tempi in cui Houston si sta allagando in mezzo all'uragano mortale. 

Fonte: cms.qz.com
Fonte: cms.qz.com

Come evitare questo fallimento? 

Prima del lancio di tutte le campagne, correggete tutte le campagne e pensate sempre al contesto. Questo aiuta ad evitare di condividere contenuti o immagini offensive per i vostri abbonati alla posta elettronica. 

Come recuperare da questo errore e-mail? 

Proprio come per riprendersi dalla condivisione di contenuti offensivi, affrontare la cattiva progettazione nel momento sbagliato richiede il rilascio di una risposta ben ponderata. 

Suggerimenti per evitare che il marketing comune fallisca 

Specifici errori di email marketing richiedono risposte specifiche. Tuttavia, ci sono principi comuni che vi aiuteranno a ridurre al minimo i vostri errori di email marketing. 

  • Utilizzare strumenti di automazione

Tanti quanti 91% dei marketer dicono che l'automazione è "molto importante" per il successo complessivo delle loro attività di marketing online. L'automazione della posta elettronica esiste ormai da anni ed è giunto il momento di raccogliere i benefici di questa tecnologia.

Gli strumenti di automazione consentono di ottimizzare i vostri sforzi di email marketing e di creare contenuti più personalizzati e mirati. Si noti che l'automazione va sempre di pari passo con la correzione di bozze e, se necessario, la modifica.

  • Pensateci sempre due volte prima di inviare

La lezione di marketing numero uno di Adidas e Airbnb - il contesto è importante. Per questo motivo, prima di inviare le vostre e-mail, dovreste sempre pensare due volte agli eventi in corso e al contesto. 

  • Studia i tuoi clienti

Studiate i vostri clienti per evitare di inviare e-mail al segmento di pubblico sbagliato. Raccogliere e analizzare i dati per comprendere meglio le motivazioni, le esigenze, le aspettative e i punti di sofferenza dei clienti. 

  • Correggete sempre i vostri contenuti

Assicurati che diverse persone diano un'occhiata e rileggano le tue copie delle email prima di inviarle. Se non riesci a vedere il problema, è probabile che qualcun altro lo scopra.

Tutte le copie delle e-mail devono essere controllate per verificare la presenza di errori grammaticali. È utile farsi aiutare da servizi di scrittura professionali, come Ricerca Avorioo modificare manualmente le copie utilizzando i controlli grammaticali, come Grammaticalmente.

  • A/B prova le tue copie e-mail

Il test A/B vi permette di confrontare due versioni uniche della vostra email e di valutare quale copia funziona meglio. In questo modo, è possibile restringere il campo e garantire l'efficacia e la pertinenza del contenuto della vostra e-mail. 

Finite! 

Non esiste una ricetta per una campagna di email marketing perfetta. Eppure, ci sono alcuni errori comuni che tutti gli email marketer dovrebbero perseguire per evitare. Prima di andare, cerchiamo di concludere rapidamente i più comuni errori dell'email marketing: 

  1. Invio di e-mail con un gettone di personalizzazione vuoto o non corretto
  2. Includere CTA non corretti o non includerli affatto 
  3. Invio di e-mail ai segmenti di pubblico sbagliati 
  4. Condividere contenuti che possono sembrare offensivi per alcuni gruppi di persone 
  5. Progettare una campagna e-mail in un modo che sia offensivo in un particolare contesto

Il punto è che prima di pubblicare qualsiasi contenuto, è utile per avere una seconda opinione sulla propria copia. Esaminate le vostre e-mail e chiedete a qualcun altro nel vostro team di dare un'occhiata più da vicino ai vostri pezzi. Controllate sempre i fatti e considerate il contesto prima che la vostra campagna di email diventi operativa! 

Riguardo all'autore:

Alyse Falk

È una scrittrice freelance con esperienza in marketing digitale, tecnologie, content marketing, tendenze di marketing e strategie di branding. Alice scrive anche per diversi siti rispettabili dove condivide i suoi suggerimenti per la creazione di contenuti".